ViaggeroEuropaSpagnaCosta BravaVisitare la Costa Brava

Costa Brava

Informazioni essenziali
Arrivare e muoversi
I paesi della Costa Brava
Itinerari in Costa Brava
Dintorni della Costa Brava
I paesi della Costa Maresme

Costa Brava

Divertimento, mare, cultura

Villaggi di pescatori, cale nascoste, spiagge solitarie, acque cristalline. Sono questi gli elementi che hanno reso famosa nel mondo la Costa Brava, il tratto di costa spagnola che inizia subito dopo la fine della Francia e arriva fino a Blanes, per poi lasciare spazio alla Costa del Maresme.

Alcune località di questo tratto di costa selvaggia (Brava in spagnolo significa selvaggia) sono diventate dei veri luoghi mitici, la cui popolarità si è trasmessa anche a chi non ci è mai stato: Cadaquès era il rifugio estivo di Salvator Dalì che in questo villaggio nacque; Marc Chagall amava Tossa de Mar tanto da regalare un quadro al museo locale.

La Baia di Roses è quella che per prima, negli anni '50, ha cominciato ad attrezzarsi per il turismo e oggi è all'avanguardia per i servizi ai vacanzieri; più a sud, Lloret de Mar è diventata una specie di Ibiza della terraferma, puntando il suo sviluppo sul turismo giovanile . Ma non sono tutte rose e fiori; ampi tratti della

Costa Brava sono stati devastati dal cemento: località come Empuriabrava e la stessa Lloret De Mar sono esempi di scempio ambientale, i cui protagonisti sono il cemento, i parcheggi e i palazzoni costruiti fin sulla sabbia. ampia. Oggi sembra che stia aumentando la sensibilità per la salvaguardia di ampie zone della costa ancora intatte. Molte località resistono strenuamente al cemento: esempi da citare sono Cadaquès e Tossa de Mar. Subito dopo Blanes, la Costa Brava diventa meno selvaggia e le spiagge diventano più lunghe. Inizia così la Costa del Maresme, anche se tutti chiamano questo tratto comunque Costa Brava. Ci si avvicina a Barcellona e si incontrano lungo la statale diverse cittadine che sono metà di vacanza tutto l'anno. Calella, Pineda de Mar, Canet de Mar, Malgrat de Mar, sono solo alcuni di questi paesini molto amati da italiani, tedeschi e inglesi. La Costa Brava non è solo mare: a pochi Km c'è Barcellona, importanti monumenti e alcune perle dell'arte europea. Il Monastero di Sant Père de Rodes ospita alcune reliquie di San Pietro, portate qui per sottrarle alla furia dei Longobardi durante il Sacco di Roma; a Figueres c'è il visionario Museo Dalì, il secondo museo più visitato di Spagna.

A Girona c'è uno dei ghetti ebraici più grandi d'Europa. Ogni anno si riversano in Costa Brava milioni di turisti da tutta Europa: noi vi diamo un consiglio. Se volete scoprirla realmente andateci fuori stagione, a Giugno o Settembre. Scoprirete che c'è un modo diverso di vivere il tempo, di parlare con la gente, di passeggiare o godersi un pranzo con piatti di mare. Scoprirete dei luoghi a cui sarà difficile dire addio.

Hotel in Costa Brava
Per prenotare un hotel in Costa Brava vi consigliamo di consultare Booking.com. Circa 400 hotel in Costa Brava con foto, prezzi, descrizioni e commenti di chi ha già soggiornato.Vai a Booking.com
Resta in contatto
Home | Chi siamo | Contatti | Pubblicità | Privacy | Copyright | Newsletter |

© 2005-2011 Scrittura.org
Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà letteraria protetta dal diritto d'autore internazionale.