ViaggeroEuropaSpagnaIsole BaleariIbizaIbiza Città

Ibiza

Informazioni essenziali
Arrivare e muoversi
Città e villaggi di Ibiza
Itinerari a Ibiza
Spiagge di Ibiza
Divertimento a Ibiza
Shopping a Ibiza
Dove dormire a Ibiza
Altre isole delle Baleari

Città e villaggi caratteristici - Ibiza

Molti non sanno che Ibiza, oltre ad essere il nome dell’isola, è anche il nome di uno dei cinque comuni dell’isola che svolge anche il ruolo di capitale amministrativa ed economica. Ibiza, come la chiamano in tutto il mondo, Eivissa, come la chiamano i catalani o Vila, come la chiamano gli abitanti, si trova nella zona est delll’isola.

Quando non ci sono i turisti, la città ha circa 40.000 abitanti che vivono in 11 chilometri quadrati e a ridosso di tre spiagge: Ses Figueretes, Talamanca e Platja d'en Bossa. Ecco i luoghi di Ibiza che non potete perdere.

Dalt Vila, la Città Alta

La parte più antica di Ibiza è considerata Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dalt Vila è la testimonianza più evidente e meglio conservata delle diverse culture con cui l’isola è entrata in contattto durante la sua storia, come fenici, cartaginesi, romani e musulmani, fino alla conquista catalana. Il miglior modo per conoscerla è mettersi un paio di scarpe comode e lanciarsi nelle stradine piccole e ripide che portano fino al punto più alto, da cui si gode una magnifica vista attraverso le aperture nelle mura.

Il viaggio in questo luogo incantato inizia dal rastrillo, il ponte levatoio che serviva a difendere la città. La porta principale, affiancata da due statue romane, è chiamata Portal de ses Taules. Da qui si arriva, passando per un patio, alla Plaza de Vila, la piazza principale. Da questo momento siete in un posto magico, un intrigo di vicoletti voluto dall’architetto italiano Giovan Battista Calvi, da cui all’improvviso si aprono viste spettacolari sulla baia di Ibiza. Lungo le stradine tortuose e ripide ci sono negozi di souvenir e gallerie d’arte.

I monumenti principali della cittadina fortificata che meritano una visita sono la chiesa dell’Hospitalet, dedicata alla beata Maria de Gràcia. È una delle chiese meglio conservate dell’isola. La chiesa più importante di Dalt Vila è la Cattedrale; costruita dopo la conquista del 1235 e dedicata a Santa Maria, si trova nel luogo più alto della fortezza, la dove prima sorgeva un edificio islamico.
La costruzione, in stile gotico catalano, iniziò nel XIV secolo e ha subito nel corso dei secoli ampi rimaneggiamenti, fino al 1712 quando iniziarono i lavori che la trasformarono in una chiesa barocca. Distrutta da una bomba durante la Guerra Civile, è stata restaurata nel 1940. Nella Piazza della Cattedrale si erge il Castello, di pianta rettangolare circondata da una muraglia con sette torri che si appoggia all’Almudaina, parola araba diminutivo d'al-Madina, che significa “piccola città”. L'Almudaina eivissenca è una struttura fortificata che gli arabi destinarono a centro militare e amministrativo del Wali (governatore) musulmano. È formata da 9 torri squadrate da cui si scorge una bellissima vista sul mare.

Sa Penya e la Marina: Ibiza Marinara

Sa Penya possiamo tradurla come La Collina, anche se il nome completo è sa Penya de Santa Lucia, la Collina di Santa Lucia, chiamata così dopo che venne costruita la chiesa in onore della Santa. Sa Penya era il luogo dove vivevano i poveri di Ibiza, che non potevano permettersi di vivere a Dalt Vila, la ciutadella fortificata ben difesa dagli attacchi dei pirati mori. Sa Penya è il luogo di Ibiza preferito dalla comunità gay. Anche la sua strada principale, Calle de la Verge (a dispetto del religiosissimo nome), mentre di giorno è una tranquilla strada di passeggio, bar e negozietti, di sera è il luogo di ritrovo dei gay di tutto il mondo, con una vita notturna molto intensa, fatta di locali notturni, bar, musica in cui vi capiterà di trovare cortei di drag queen e di cubiste che si fanno largo tra la folla distribuendo riduzioni sui costi (carissimi) delle discoteche di Ibiza. La Marina, la zona a ridosso del porto, è piena di ristoranti, bar, negozi costosi, che fanno il paio con i lussuosissimi yatch ancorati sui moli.
Hotel a Ibiza
Per prenotare un hotel a Ibiza vi consigliamo di consultare Booking.com. Circa 350 hotel a Ibiza tutti con foto, prezzi, servizi descrizioni dettagliate e i commenti di chi ha già soggiornato. Vai a Booking.com
Resta in contatto
Home | Chi siamo | Contatti | Pubblicità | Privacy | Copyright | Newsletter |

© 2005-2011 Scrittura.org
Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà letteraria protetta dal diritto d'autore internazionale.